Melania, un teste: “Parolisi raccolse qualcosa nel campo sportivo”

Pubblicato il 13 Giugno 2011 20:45 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2011 21:15

ASCOLI PICENO – La Procura di Ascoli sta verificando il racconto di un uomo di Folignano che ha affermato di aver visto il 3 giugno scorso Salvatore Parolisi – il vedovo di Melania Rea, trovata uccisa in una pineta del Teramano – nel campo sportivo della frazione di Villa Pigna mentre raccoglieva qualcosa per terra. L’uomo non ha saputo specificare l’oggetto che il caporal maggiore dell’esercito avrebbe preso in mano, anche se a quanto risulta al Tgr Marche, che ha divulgato la notizia, potrebbe trattarsi di un telefonino.

Parolisi era solito andare a correre nell’impianto sportivo e c’è tornato anche qualche giorno fa, quando è stato ad Ascoli. Intanto Raffaele Paciolla, agente di polizia penitenziaria amico di Parolisi, ha presentato una denuncia alla polizia postale di Ascoli a causa di alcuni insulti ricevuti in alcuni commenti su Youtube in calce all’intervista concessa qualche settimana fa a Chi l’ha visto? sulla tragica morte di Melania.

Paciolla avrebbe recentemente subito anche minacce di morte attraverso la chat nel suo profilo di Facebook, per le quali – sempre secondo il Tgr Marche – avrebbe depositato una denuncia in Procura, che sia l’interessato che il suo legale, l’avv. Tommaso Pietropaolo, non confermano.