Partito neonazista, arrestato un uomo a Monza: aveva fucile, carabina e revolver

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Novembre 2019 13:06 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2019 13:06
Partito neonazista, arrestato un uomo a Monza: aveva fucile, carabina e revolver

(Foto Ansa)

MONZA – Un uomo di 57 anni di Monza, Maurizio Aschieri, è stato arrestato dalla polizia a seguito delle indagini nell’ambito dell’inchiesta Ombre Nere condotta dall’Antiterrorismo, che ha portato a 19 perquisizioni per altrettanti indagati in tutta Italia pronti a fondare un partito nazista italiano. All’interno della casa dell’uomo sono stati trovati un fucile, una carabina e due revolver.

L’inchiesta

L’indagine Ombre nere su gruppi neonazisti è partita dall’inchiesta su un fatto di sangue nella provincia di Enna avvenuto l’estate scorsa. Dall’analisi di alcuni profili social intestati ad una persone implicata nelle indagini che utilizzava vari nickname si è risaliti alla figura di un suo amico che reclutava i “seguaci” in tutt’Italia.

Sul sito dell’indagato sarebbero numerosi i post che prendono di mira le forze dell’ordine e calunniano alcuni agenti della Polizia, indicati con nomi e foto. L’uomo stigmatizza anche i processi educativi nei confronti dei figli da parte dei genitori di oggi, che giudica deboli e “impauriti da Telefono azzurro”. (Fonte: Ansa)