Pasquale Maltese morto a 29 anni: non è stata polmonite ma meningite

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 febbraio 2018 1:48 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2018 1:48
E' stata una meningite ad uccidere Pasquale Maltese

L’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, a Ischia

ISCHIA (NAPOLI) – Non è stata la polmonite ad uccidere Pasquale Maltese, il giovane di 29 anni di Serrana Fontana ricoverato giovedì 22 febbraio all’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, a Ischia (Napoli), e morto il giorno dopo, bensì la meningiteLa conferma è arrivata venerdì sera dall’ospedale Cotugno di Napoli, che ha eseguito analisi ed accertamenti sui campioni prelevati.

Per tutta la giornata i vertici sanitari del Rizzoli avevano escluso il possibile collegamento tra la morte di Maltese e quella della piccola nipotina di un anno, deceduta al Santobono per una meningite fulminante lo scorso 14 gennaio.

I familiari di Pasquale Maltese, operaio e padre di una bimba di 3 anni, avevano chiesto l’intervento dei carabinieri i quali avevano informato il pm di turno e avevano sequestrato cartella clinica e salma.

In serata è arrivata la notizia dal Cotugno ed è scattato l‘allarme, anche perché uno zio del ragazzo è stato ricoverato al pronto soccorso del Rizzoli ed è sotto osservazione. I sanitari hanno fatto quindi scattare la profilassi per i familiari e per coloro che hanno avuto contatti con Pasquale Maltese.