Pasquale Vitiello ha lasciato 20 lettere, una alla figlia. La piccola ieri diceva: “Mamma fa tardi, lo so”

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 marzo 2018 11:38 | Ultimo aggiornamento: 20 marzo 2018 14:36
Pasquale Vitiello ha lasciato 20 lettere. Una alla figlia che ieri diceva: "Mamma fa tardi, lo so"

Pasquale Vitiello ha lasciato 20 lettere. Una alla figlia che ieri diceva: “Mamma fa tardi, lo so”

NAPOLI – Lo aveva scritto in venti lettere Pasquale Vitiello, che lunedì mattina si sarebbe recato davanti alla scuola della figlia e avrebbe ucciso sua moglie, Immacolata Villani. Venti lettere che sono state ritrovate a casa dell’uomo, poi morto suicida a pochi passi dal luogo teatro della tragedia. Sui contenuti di quelle missive vige ora il massimo riserbo. Ma secondo quanto riportato da diversi organi di stampa, in quelle pagine, è scritto a chiare lettere il movente. Un dramma familiare che Vitiello ha provato a spiegare anche alla figlia Lisa (nome di fantasia), ora rimasta orfana di entrambi i genitori. A lei è indirizzata una di quelle lettere.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela.

Alla scuola elementare di Terzigno, lunedì mattina, le lezioni non sono mai iniziate. A tutti i piccoli alunni hanno detto che mancava la corrente elettrica e per questo sarebbero tornati a casa. Mentre i suoi compagni venivano fatti uscire dal retro perché non vedessero la salma di Imma sul marciapiede antistante la scuola, coperta da un lenzuolo, la piccola Lisa è rimasta in classe. Sapeva che la sua mamma non sarebbe andata a prenderla: “Mamma arriva tardi, lo so – ha detto alle maestre – Mi ha detto che doveva andare a togliersi il gesso dal braccio. Si è fatta male, ma sta guarendo”.

Ha aspettato fiduciosa, ignara che la sua mamma non sarebbe mai più arrivata. A prendersi cura di lei sono stati invece gli assistenti sociali che l’hanno poi affidata allo zio, Luigi Villani. Tutte le risposte, il suo papà gliele ha lasciate scritte in una di quelle venti lettere in cui raccontava di un rapporto finito, di una moglie, la mamma della piccola Lisa, che frequentava un altro uomo.

Secondo quanto accertato dai carabinieri da due anni la donna era separata in casa col marito. Tempo durante il quale Imma aveva intrapreso una nuova storia sentimentale. Il Corriere della Sera, precisa poi che le pagine destinate da Pasquale Vitiello alla figlia sarebbero una sorta di promemoria, che avrebbe dovuto leggere una volta cresciuta. Sembrerebbe che l’uomo non accettasse l’idea che sua moglie frequentasse un altro uomo, anche se lui, da tempo, frequentava a sua volta amicizie femminili.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other