“Passera è mio parente”. E invia 1000 euro a rettore per laurea della fidanzata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Marzo 2015 12:06 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2015 9:55
"Passera è mio parente": invia 1000 euro a rettore per laurea della fidanzata

Passera (LaPresse)

ROMA – “Passera è mio parente”. E  invia 1000 euro a rettore per laurea della fidanzata. Si fa passare per un parente di Corrado Passera e cerca di corrompere l’Università per facilitare la laurea della fidanzata. L’incredibile storia, un aggiornamento in presa diretta nella tradizione della commedia all’italiana, è raccontata sul Gazzettino.it, edizione di Padova.

I due protagonisti, un 50enne di Cremona ma residente a Treviso e la sua fidanzata russa, se la vedranno al processo per difendersi dal reato di induzione alla corruzione.

Per far entrare la fidanzata al corso di laurea triennale per professioni sanitarie nell’anno accademico 2013/2014 l’uomo avrebbe infatti scritto al rettore dell’ateneo padovano, Giuseppe Zaccaria, fingendosi parente dell’ex ministro Corrado Passera e chiedendo per questo un trattamento di favore. Nella busta l’uomo aveva anche inserito due biglietti da 500 euro: la prova, secondo il pm Maria Ignazia D’Arpa, che il 50enne volesse corrompere il rettore del Bo. (Il Gazzettino.it)