Patente a rischio per chi soffre di colpi di sonno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2015 17:23 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2015 17:24
Patente a rischio per chi soffre di colpi di sonno

(Foto d’archivio)

ROMA – Soffrite di colpi di sonno? Potrebbero non rinnovarvi più la patente. Dal 2016 scattano i test obbligatori per controllare che i guidatori non soffrano di patologie legate al sonno come le apnee notturne, che causano circa un incidente stradale su cinque.

La novità risponde ad una normativa dell’Unione Europea. Dal 2016 chiunque voglia prendere o rinnovare la patente e sia considerato a rischio Osas (Sindrome delle apnee ostruttive del sonno) dovrà sottoporsi ad alcuni test per il conseguimento dell’idoneità psico-fisica alla guida.

Come spiega L’Eco di Bergamo, 

“l’Osas è una malattia respiratoria del sonno causata da ricorrenti episodi di ostruzione completa o parziale delle alte vie respiratorie (rino-orofaringe). Tali episodi determinano frammentazione del sonno a cui consegue una sonnolenza diurna inappropriata. L’Osas, in sostanza, è determinata da crisi di soffocamento durante il sonno non percepiti dal soggetto. Poco si parla di questa malattia che è facilmente diagnosticabile e curabile e che ha una prevalenza ed un impatto socio-sanitario simile al diabete, con importanti risvolti medico legali e assicurativi.

Medici specialisti ed esperti la definiscono una «epidemia silente» dagli effetti poco conosciuti, considerando che l’Osas non è una malattia causa solo di eccessiva sonnolenza, ma rappresenta anche un fattore di rischio e spesso associata alle principali patologie del mondo occidentale, come obesità, infarto del miocardio, ictus, fibrillazione atriale, sindrome metabolica, disturbi cognitivi e lo stesso diabete. Principali cause di mortalità della nostra società”.