Paterno Calabro, uccide lo zio al culmine di una lite e si consegna ai carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 aprile 2019 19:30 | Ultimo aggiornamento: 8 aprile 2019 19:30
Salvatore Presta spara e uccide lo zio, poi si consegna ai carabinieri

Paterno Calabro, uccide lo zio al culmine di una lite e si consegnai ai carabinieri

COSENZA – Ha ucciso lo zio al culmine di una lite sparandogli, poi è andato dai carabinieri e si è consegnato. Salvatore Presta, 35 anni, ha sparato allo zio Angelo Presta, 54 anni, nelle campagne di Paterno Calabro, in provincia di Cosenza, l’8 aprile.

Secondo una prima ricostruzione, zio e nipote si trovavano in località Pugliano quando hanno iniziato a discutere. Poi il nipote ha afferrato la pistola che aveva con sé e gli ha sparato. Lo zio è morto all’istante.

Presta si è poi consegnato ai carabinieri, raccontando l’accaduto, ed è stato interrogato dal magistrato di turno della Procura di Cosenza. Stando al suo racconto, i rapporti tra zio e nipote erano tesi da tempo per alcune questioni in sospeso che gli investigatori stanno approfondendo.