Paternò (Catania): sordomuto picchiato a sangue per il posto auto. Due arrestati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 gennaio 2019 14:35 | Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2019 14:35
Paternò (Catania): sordomuto picchiato a sangue per il posto auto. Due arrestati

Paternò (Catania): sordomuto picchiato a sangue per il posto auto. Due arrestati

ROMA – Un sordomuto di 44 anni è stato preso a pugni, schiaffi e calci e lasciato a terra sanguinante a Paternò, nel Catanese, da due persone che con la loro auto avevano occupato un posto riservato ai disabili e con i quali aveva reclamato il diritto ad occuparlo. E’ accaduto l’1 dicembre scorso in via Isole Eolie, ma l’episodio è stato reso noto oggi dai carabinieri che hanno denunciato gli aggressori.

I due hanno fatto attendere la vittima per circa 15 minuti prima di liberare il posto e dopo che il disabile ha parcheggiato l’auto, lo hanno minacciato, gli hanno impedito di scendere dalla vettura sbattendogli più volte contro la portiera e poi lo hanno preso a pugni, schiaffi e calci fino a lasciarlo in terra sanguinante. Dopo la denuncia della vittima, che ha riportato lesioni, i due aggressori, di 45 e 34 anni, sono stati identificati dai carabinieri, che li hanno denunciati per lesioni personali aggravate.

Il disabile, trasportato in ambulanza nell’ospedale “Santissimo Salvatore” è stato dichiarato guaribile in 45 giorni per una ferita lacerocontusa alla regione sopraciliare e una frattura pluriframmentaria scomposta delle ossa del naso.