Cassazione: “Medico violentava pazienti addormentate, radiato”

Pubblicato il 29 Marzo 2012 17:21 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2012 17:24

ROMA, 29 MAR – Secondo quanto riporta l'Ansa sarebbe stata confermata dalla Cassazione la sanzione disciplinare della radiazione dall'Ordine dei medici per un medico anestesista, il dottor Paul Senesi (44 anni), condannato con patteggiamento per aver "indotto a subire atti sessuali" due sue pazienti in stato di semi incoscienza per l'anestesia totale non ancora smaltita.

Secondo la ricostruzione dell'Ansa, senza successo, il camice bianco "ha contestato – innanzi alla Suprema Corte – l'espulsione decretata dalla Commissione sanitaria centrale nel luglio 2010, a conferma del provvedimento di rimozione emesso dall'Ordine dei medici di Roma nel 2009".

Il giudizio disciplinare era stato aperto nei confronti di Senesi per due addebiti di violenza sessuale. Il primo, "per avere, il 17 aprile del 2004, in qualità di anestesista, al fine di soddisfare la sua libidine, indotto la paziente signora … a subire atti sessuali, abusando delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della stessa". Il secondo, "per avere, il 15 aprile 2004, in qualità di anestesista, abusando delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della paziente signora …, che si trovava in stato di semi incoscienza dovuta alla recente anestesia generale non ancora del tutto smaltita, indotto a subire atti sessuali". Senesi era stato sanzionato anche per il "comportamento palesemente ostruzionistico" tenuto nel corso dell'istruttoria disciplinare durante la quale la sua condotta era stata "gravemente lesiva della propria reputazione e della dignità della classe sanitaria".