Pavia, pranzo nuziale al Covid: 21 invitati (su 34) positivi infettano altri parenti. Totale: 48 contagiati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Dicembre 2020 10:11 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2020 10:11
Pavia, pranzo nuziale al Covid: 21 invitati (su 34) positivi infettano altri parenti. Totale: 48 contagiati

Pavia, pranzo nuziale al Covid: 21 invitati (su 34) positivi infettano altri parenti. Totale: 48 contagiati (Foto archivio Ansa)

Un pranzo nuziale con il Covid, con 21 invitati positivi su 34 totali. E così a Pavia quei 21 positivi infettano e mandano in giro il virus, facendo un focolaio.

A Pavia in un pranzo nuziale, su 34 ospiti, in 21 sono tornati a casa contagiati dal virus e alcuni di loro, ancora ignari di averlo, lo hanno passato ai familiari. Non è finita perché i familiari a loro volta hanno portato in giro il Covid, chi a scuola chi in un successivo appuntamento. Conclusione: un focolaio con 48 positivi e un’alta percentuali di sintomatici.

Come scrive Margherita De Bac per Il Corriere della Sera, tutto comincia la prima metà di ottobre. La seconda ondata di Covid non ha fermato due nuovi coniugi che avevano pianificato il loro matrimonio. Fanno però una scelta saggia, ovvero quella di limitare il numero degli invitati a parenti e amici stretti, arrivando a una lista di 34 ospiti, loro compresi.

Ma al banchetto nuziale c’è anche un ospite in più, il Covid

Gli invitati però in parte vengono dal Piemonte, altri da un’altra regione in quel periodo “ad alta incidenza di nuovi positivi”. Finiti i festeggiamenti uno dei 34 sviluppa i classici sintomi Covid come febbre e tosse. Il tampone nasofaringeo non lascia dubbi: positivo. A quel punto l’Asl chiede agli sposi la lista degli invitati e li contatta uno per uno. Si scopre che la metà di loro nel frattempo ha cominciato ad accusare febbre, tosse, perdita di gusto e olfatto, dolori grastrointestinali. Risultato dei tamponi: 21 positivi, la metà sintomatici. Fra i colpiti anche marito e moglie. 

Ma prima della diagnosi e della quarantena questi 21 contagiano altri familiari. Fra loro un bambino che a scuola, da asintomatico, trasmette il virus a due compagni. Al pranzo nuziale col Covid era presente anche un insegnante che, già infetto, si è poi recato a un battesimo (dove passa il virus ad altre 4 persone) e poi a scuola dove contagia due colleghi e tre studenti. Alla fine quel pranzo nuziale ha fatto 48 contagi… (Fonte Il Corriere della Sera).