Pavia, salvadoregno ucciso: fermato il coinquilino

Pubblicato il 16 ottobre 2011 16:45 | Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2011 17:03

PAVIA, 16 OTT – La polizia di Pavia ha fermato un uomo originario di El Salvador, Luis Ernesto Escobar Godoy, 34 anni, con l'accusa di aver ucciso un suo connazionale con una coltellata. L'omicidio e' avvenuto sabato mattina, poco prima delle 9, in un appartamento di via Ticinello 9 a Pavia.

Dagli accertamenti condotti dagli investigatori, sarebbe stato lui a colpire con un coltello Oscar Segura Deras, suo connazionale, anch'egli 34enne, provocandone la morte. Un'unica coltellata, all'altezza del costato, che ha lesionato gli organi vitali di Deras: inutile l'intervento dei soccorritori del 118, chiamati sul posto da altri sudamericani.

Secondo la ricostruzione effettuata dalla polizia, Ernesto Escobar Godoy ed Oscar Segura Deras dividevano l'appartamento di via Ticinello insieme alle loro compagne. Sabato mattina tra i due si e' accesa una discussione per motivi di soldi. Il diverbio e' degenerato sino alla coltellata risultata fatale ad Oscar Segura Deras.

Il corpo della vittima e' stato trasferito all'istituto di Medicina legale dell'Università di Pavia, dove verrà sottoposto ad autopsia. L'ipotesi di reato formulata nei confronti di Luis Ernesto Escobar Godoy è quella di omicidio volontario.