Pavia, test annullati per i 1500 candidati alle Professioni Sanitarie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 settembre 2013 20:18 | Ultimo aggiornamento: 6 settembre 2013 20:18
Pavia, test annullati per i 1500 candidati alle Professioni Sanitarie

Pavia, test annullati per i 1500 candidati alle Professioni Sanitarie

PAVIA – Tutto da rifare per i 1500 che mercoledì scorso a Pavia hanno affrontato le prove di ammissione ai corsi di Laurea in Professioni sanitarie: l’Università di Pavia ha annullato i test. Dovranno ripresentarsi perché la prova è stata annullata per una anomalia riscontrata nei quesiti. È il secondo episodio dopo Parmasempre per i test di ammissione alle Professioni sanitarie. E lo scambio di questionari tra il test di Psicologia e quello di Biologia all’Università La Sapienza di Roma.

I test annullati riportavano quattro possibili opzioni di risposta invece delle cinque previste. I 1464 candidati presenti, provenienti da tutta Italia, dovranno ora tornare a Pavia per rifare la prova. L’Unione degli Studenti Universitari è già sul piede di guerra e annuncia che chiederà risarcimenti per tutti i candidati. “Come mai – si domandano – nessuno ha controllato i fogli dell’esame prima che venissero distribuiti mercoledì mattina?”.

“Ancora una volta il test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso è una vera e propria lotteria”, osservano dall’Udu. “Quello che sta accadendo in questi giorni rasenta l’assurdo – ha commentato Michele Orezzi, coordinatore nazionale dell’Udu – E’ inammissibile che le prove d’ammissione vengano annullate a causa di errori nella compilazione dei test. Il sistema fa acqua da tutte le parti e tutto questo accade a discapito delle migliaia di studenti che si accingono a sostenere il test. Anche per Pavia chiederemo subito i danni per tutti i candidati che si sono iscritti alla prova”.