Pavimento bagnato nell’androne: se scivoli, condominio e impresa devono risarcire

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Febbraio 2020 13:20 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2020 13:20
Pavimento bagnato nell'androne: se scivoli, condominio e impresa devono risarcire

Pavimento bagnato, se scivoli condominio e impresa devono risarcire

ROMA – Se capita di scivolare sul pavimento bagnato di un androne, il condominio e l’impresa di pulizie devono risarcire il danno. L’operazione di pulizia infatti deve essere ben segnalata, pena la condanna.  

E’ una sentenza della Corte di Cassazione a stabilire che non basta la “dovuta accortezza” perché, in assenza di segnalazione, non è facile capire il pericolo dovuto all’umidità. 

La sentenza 4129 ha accolto il ricorso di un uomo che aveva ottenuto un risarcimento di 16mila euro in primo grado per la rottura di tibia e perone, prima che la Corte territoriale annullasse il verdetto.

In Appello infatti i giudici avevano dato ragione a condominio e impresa perché l’androne era ben illuminato e l’uomo poteva accorgersi del pavimento scivoloso e agire con più cautela. 

Per la Cassazione invece, l’uomo – che era andato a trovare la zia – non poteva sapere che il pavimento era scivoloso, secchi o spazzoloni per metterlo sull’allerta non c’erano, né conosceva gli orari dedicati alle pulizie. 

Si è obbligati alla cautela tanto più una situazione di pericolo sia prevedibile. In questo caso non lo era. (fonte Sole 24 Ore)