Pedofilia. Se prete condannato potrebbero pagare anche parrocchia e salesiani

Pubblicato il 22 Settembre 2010 20:33 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2010 20:55

Le vittime di abusi commessi da Nicolangelo Rossi, di 69 anni, sacerdote salesiano sotto processo a Foggia, potranno citare anche la parrocchia  dove si sono consumate le molestie alle bambine.  Lo annunciato l’avvocato Michele Vaira, difensore di una delle vittime secondo cui il gip ha  stabilito, per la prima volta in Italia, ”in astratto, che le parrocchie sono responsabili per i reati dolosi, anche di natura sessuale, commessi dai propri sacerdoti”.

Il sacerdote, accusato di avere compiuto in più occasioni e durante la confessione atti sessuali su diverse bambine, era stato messo agli arresti domiciliari nel maggio 2007.