Pensionati italiani in fuga. Franco Tenca in Bulgaria: “Vivo bene con 1000€”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Dicembre 2013 12:28 | Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre 2013 12:29
Pensionati italiani in fuga. Franco Tenca in Bulgaria: "Vivo bene con 1000€"

La città di Sofia, in Bulgaria

BERGAMO – Sopravvivere con una pensione da mille euro in Italia non è facile. E così i pensionati italiani sono costretti ad emigrare per poter vivere con dignità dopo una vita di lavoro. Forse proprio questo è il vero obiettivo del governo Letta, a leggere la vicenda di Franco Tenca, originario di Lecco ma emigrato a Sofia, in Bulgaria, per “invecchiare con serenità”, scrive l’Eco di Bergamo.

Tenca ha 65 anni ed è originario di Abbadia Lariana. Camionista per 40 anni, arrivato ad una pensione di 1000 euro al mese. Emanuele Roncalli per L’Eco di Bergamo racconta la sua storia:

Franco Tenca ha 65 anni, lecchese di Abbadia Lariana, si sente bergamasco visto che 40 anni li ha trascorsi sui camion della Marioboselli Jersey di Sant’Omobono Imagna”.

Tenca  è solo uno dei pensionati in fuga e racconta:

“«Ho girato tutta la vostra provincia, soprattutto la zona dell’Isola. Nel 2007 sono andato in pensione e mi sono ritrovato con 1000 euro al mese. Visti i costi in Italia ho dovuto prendere una decisione. Ma le sembra giusto – s’inalbera – che un Paese metta col sedere per terra chi come me ha lavorato duro per una vita e lo riduca a un poveraccio che rischia di finire in strada?»”.

Il pensionato lecchese spiega:

“«Qui sono un signore – dice – e con 1000 euro mantengo per almeno due mesi me e la mia compagna Vera che percepisce 70 euro di pensione. Il mio è lo stipendio di un direttore di banca bulgaro»”.

La rabbia e la nostalgia per l’Italia però rimangono:

“«Tanta rabbia. Non sono l’unico ad aver fatto questa scelta. Tre bergamaschi mi hanno contattato di recente per avere informazioni. Sono referente bulgaro del sito www.mollotutto.com e do consigli a chi vuol venire qui. Due ore di volo e almeno ci si fa un’idea. La Bulgaria mi piace anche perché si respira il clima degli italiani anni Sessanta»”.

E con una pensione che in Italia gli garantirebbe appena la sopravvivenza, tra tasse e costo della vita, in Bulgaria la vita di Tenca è cambiato:

“«Certo. Ora posso permettermi le vacanze. Ho viaggiato in Turchia, Grecia, Macedonia. Ho poche spese per acqua, luce e gas. Ho una Smart for two. E anche da qua tifo Milan»”.