Per 2 anni intasca pensione di madre defunta. Ma in banca dice: “Mamma è morta”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2015 14:41 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2015 14:41
Per 2 anni intasca pensione di madre defunta. Ma in banca dice: "Mamma è morta"

Per 2 anni intasca pensione di madre defunta. Ma in banca dice: “Mamma è morta”

TREBASELEGHE (PADOVA) – La madre pensionata era morta, lui l’aveva pure detto al direttore di banca incontrato in filiale in quei giorni, nell’ottobre del 2013. Nonostante questo per oltre due anni, 27 mesi esatti, l'”orfano”, un uomo di 55 anni di Trebaseleghe (Padova) è andato avanti ad incassare la pensione della mamma defunta.

In due anni e tre mesi, ha calcolato Lino Lava sul Gazzettino, è arrivato ad intascarsi quasi trentamila euro. Soldi che l’Inps versava sul conto della donna, non immaginando che fosse morta.

C’è voluto il direttore della banca che ad un certo punto ha contattato i carabinieri per far notare che i soldi che andavano sul conto della defunta venivano riscossi dall’uomo, che aveva la firma sullo stesso conto, e poi da lui girati sul proprio, di conto.

Scrive Lava sul Gazzettino:

“Indebita percezione di denaro ai danni dello Stato. È questa l’accusa per la quale il pubblico ministero Francesco Tonon ha aperto un’inchiesta nei confronti di un cinquantacinquenne di Trebaseleghe. (…) Sì, le indagini hanno accertato che il cinquantacinquenne di Trebaseleghe ha intascato per ventisette mesi la pensione Inps della madre defunta. Mille euro al mese”.