Perde il marito ad Arezzo e lo cerca per ore, lui è a Firenze tranquillo e sereno

Pubblicato il 19 agosto 2010 11:07 | Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2010 11:30

Ha cercato il marito per l’intero pomeriggio ad Arezzo, telefonando preoccupata agli ospedali e mettendo in moto le indagini della polizia. Ma in serata ha scoperto che l’uomo se ne stava tranquillo e sereno nel loro albergo, a Firenze. Protagonista della vicenda, che l’uomo dice essere nata da un equivoco, una famiglia di turisti spagnoli.

Secondo quanto raccontato dall’uomo alla polizia, tutto sarebbe nato da un appuntamento sbagliato: dopo essere arrivati in auto ad Arezzo da Firenze, l’uomo ha fatto scendere la moglie e la figlia vicino al Duomo ed è andato a cercare parcheggio in piazza Grande. Ma mentre le due donne aspettavano che, una volta trovato il posto auto, l’uomo tornasse da loro, lui aveva capito che sarebbero state la figlia e la moglie a raggiungerlo.

Dopo ore di attesa vana, l’uomo aveva così deciso di tornare nel loro albergo a Firenze. La situazione si è risolta poco prima di mezzanotte, quando l’uomo ha telefonato alla moglie, raccontando la sua versione della vicenda e spiegando di non aver potuto chiamare prima perché aveva il cellulare scarico. Per evitare altre sorprese, la polizia lo ha aspettato al casello di Arezzo e lo ha scortato fino alla questura, dove c’erano la moglie e la figlia.