Mantova, badante ucraino perde tutto ai videopoker e si uccide

Pubblicato il 29 Marzo 2010 10:26 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2010 10:26

Ha perso tutto giocando ai videopoker e per la vergogna si è impiccato. La vittima è un badante ucraino che lavorava presso una famiglia di Ospitaletto, nel Comune di Marcaria, nel Mantovano. A riferirlo, questa mattina, è la Gazzetta di Mantova.

Anatoly Kurcher, 49 anni, sabato aveva perso tutto lo stipendio di un mese, oltre ai soldi che gli aveva affidato un’amica da mandare ai parenti in Ucraina, ai videopoker di un bar. “Era il suo vizio” dice la famiglia presso cui lavorava: «Per non farlo cadere in tentazione gli pagavamo lo stipendio ogni 15 giorni invece che una volta al mese».

La mattina del 28 marzo è sceso nel garage della sua abitazione, si è legato una corda attorno al collo e l’ha fatta finita. A ritrovare il cadavere è stata la moglie dell’uomo che il badante accudiva. Lo straniero, in Ucraina, lascia moglie e figli.