Delitto di Perugia: nuove perizie sull’arma del delitto e sul reggiseno di Meredith

Pubblicato il 18 Dicembre 2010 19:42 | Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2010 19:42

Perizia genetica sul coltello indicato come arma dell’omicidio di Meredith Kercher e sul gancetto del reggiseno indossato dalla vittima quando venne uccisa. Sono state queste le ultime disposizioni della Corte d’Assise d’Appello di Perugia nel processo a Raffaele Sollecito e ad Amanda Knox sul delitto di Perugia.

I giudici hanno così accolto una richiesta delle difese. Hanno anche indicato il collegio che dovrà svolgere i nuovi accertamenti.

I periti – ha spiegato la corte – dovranno esaminare le tracce di dna trovate sui reperti ed attribuire il codice genetico. Se questo non fosse possibile gli esperti dovranno valutare gli esami già agli atti.

Sul coltello, sequestrato in casa Sollecito, è stato trovato il dna della Kercher e della Knox. Il codice genetico di Sollecito, misto a quello della vittima, è stato inoltre isolato sul gancetto del reggiseno.

La corte d’assise d’appello ha inoltra ammesso alcuni testimoni.