Permessi Ztl a mille euro, la protesta di Roma si allarga in tutta Italia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 settembre 2014 16:36 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2014 16:37
Permessi Ztl a mille euro, la protesta di Roma si allarga in tutta Italia

Permessi Ztl a mille euro, la protesta di Roma si allarga in tutta Italia

ROMA – Permessi per la Ztl del centro passati da poche decine di euro a mille euro. Un aumento di 10 volte in molti casi deciso dal Comune di Roma per fare cassa ma contro cui il Codacons ha fatto ricorso al Tar del Lazio. Per ora il tribunale amministrativo ha rimandato la decisione sulla legittimità del provvedimento al 3 dicembre e fino ad allora non ha sospeso le nuove tariffe. Ma se il 3 dicembre dovesse accogliere il ricorso dei consumatori, una pioggia di ricorsi analoghi potrebbe partire da altre città italiane.

Il piano, varato dal Comune la scorsa primavera, era stato duramente criticato dai residenti. I prezzi degli abbonamenti quinquennali sono aumentati fino a 10 volte: per chi abita nel centro storico si è passati da 78 a 1016 euro per cinque anni per i veicoli fino ai 19 cavalli, da 94 a 1216 euro per quelli fino ai 23 cavalli e da 109 a 1416 euro oltre questa misura. Ancor più alto il prezzo per i non residenti, per cui si arriva fino a 2mila euro (anziché 600) per una macchina di media cilindrata. Il risultato, piuttosto ovvio, è stata una netta contrazione degli abbonamenti stipulati: circa il 30% in meno, secondo le stime dei tecnici del Comune.