Permesso di soggiorno negato, tunisino si dà fuoco a Torino

Pubblicato il 1 Marzo 2011 19:40 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2011 19:50

Torino – Un cittadino tunisino di 46 anni si è dato fuoco questa mattina, poco prima delle 9, nel cortile dell'ufficio immigrazione di corso Verona 4 a Torino. Un gesto dettato dalla disperazione per aver ricevuto la risposta negativa alla sua richiesta di permesso di soggiorno, in quanto condannato due volte per furto dal tribunale di Torino. Il 46enne è stato subito soccorso da due persone che erano in coda allo sportello. Si tratta di un italiano e un brasiliano, che per primi hanno spento le fiamme sul corpo del 46enne. Successivamente sono intervenuti anche i medici del 118 che lo hanno trasferito all'ospedale Cto dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di 20 giorni per ustioni di secondo grado sul collo.