Perugia: brasiliano accoltella connazionale per rapinarlo, poi aggredisce la polizia. Era già stato espulso

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 giugno 2018 9:54 | Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2018 9:54
Perugia: brasiliano accoltella connazionale per rapinarlo, poi aggredisce la polizia

Perugia: brasiliano accoltella connazionale per rapinarlo, poi aggredisce la polizia

PERUGIA – Notte di violenza a Perugia: un giovane brasiliano di 28 anni ha aggredito e accoltellato un connazionale con i vetri di una bottiglia rotta e poi, quando sono arrivati gli agenti per fermarlo, se l’è presa anche con loro. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il suo connazionale è finito in ospedale con ferite al volto e ad un braccio e prognosi di dieci giorni, mentre per il poliziotto aggredito la prognosi è di una settimana.

E’ accaduto nella notte tra martedì e mercoledì 27 giugno nel quartiere di Fontivegge, zona calda della città umbra. Il giovane brasiliano ha colpito il connazionale per rapinarlo, poi, una volta imbattutosi in un controllo notturno della polizia, ha prima tentato la fuga e quindi, preso, ha aggredito gli agenti e danneggiato l’auto della polizia, racconta Perugia Today.

E’ poi emerso che l’aggressore era stato già oggetto di una espulsione ma invece di andarsene aveva lasciato il Nord Italia per andare a Perugia. E’ stato arrestato con l’accusa di  rapina aggravata, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale ed è detenuto nel carcere di Capanne. Rischia nuovamente l’espulsione.