Perugia, sentito il fidanzato di Elisa: una telefonata prima che lei morisse?

Pubblicato il 3 Febbraio 2011 20:52 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2011 21:30

Elisa e il fidanzato Alex

PERUGIA – I rapporti con Elisa, le sue amicizie, i contatti con gli spacciatori. Di questo ha parlato Alex Pieraccini ai magistrati perugini che per oltre tre ore l’hanno sentito come persona informata sui fatti in relazione alla morte della sua fidanzata, scomparsa sabato notte a Perugia e ritrovata morta in un bosco a 15 chilometri dalla città lunedì mattina. Alex quella sera che Elisa è scomparsa era a Firenze ed è molto probabile che una delle chiamate fatte da Elisa prima di finire impantanata con l’auto nel bosco dove poi è morta, sia stata proprio a lui.

Non è escluso dunque che gli inquirenti abbiano voluto sapere se siano riusciti a parlarsi e cosa si siano detti. Anche se non hanno dubbi su come sia morta Elisa: ”Ipotermia” hanno scritto in una nota ufficiale senza che vi sia alcun collegamento con una ”pregressa ed eventuale assunzione di droga”. Prima di Alex era invece stato sentito lo zio di Elisa, Stefano Benedetti, con l’obiettivo di ricostruire le modalità delle ricerche che sono andate avanti dalla notte di sabato fino a lunedì mattina. E intanto domani, a Città di Castello, si terranno i funerali della ragazza: l’ultimo saluto che sarà officiato nella chiesa di San Pio dal vescovo monsignor Domenico Cancian.