Perugia, Ofelia Tiburi strangolata. Figlio chiama 112: “Sono stato io”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 marzo 2018 15:53 | Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2018 15:53
Perugia, Ofelia Tiburi strangolata. Figlio chiama 112: "Sono stato io"

Perugia, Ofelia Tiburi strangolata. Figlio chiama 112: “Sono stato io”

PERUGIA – Ha chiamato i carabinieri e ha annunciato di aver ucciso la madre. All’arrivo nella palazzina nella periferia di Perugia, i militari hanno trovato Ofelia Tiburi, 79 anni, strangolata nel suo letto. Il figlio Luciano Naticchi, 59 anni, era accanto al corpo ed è stato condotto in caserma dai carabinieri ed è stato interrogato.

Secondo una prima ricostruzione, intorno alle 8 del mattino del 12 marzo Naticchi ha telefonato ai carabinieri e ha chiesto il loro intervento, dichiarando di aver ucciso l’anziana madre. Il corpo della donna è stato trovato in una palazzina nella frazione di Montelaguardia, nella periferia di Perugia. L’uomo non viveva con la madre, ma aveva passato nel suo appartamento la notte.

Naticchi ora dovrà rispondere di omicidio e il movente sarebbe di carattere economico. I vicini di casa ricordano la vittima come un’anziana attiva e amabile, una donna energica che aveva sofferto la morte del marito. Il figlio è sposato e padre di due figli, ma da tempo soffriva di depressione.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other