Perugia. Rapina in villa: uomo ucciso, il nipotino assiste al delitto

Pubblicato il 3 Marzo 2012 8:17 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2012 11:00

PERUGIA – Un uomo di 38 anni e’ stato ucciso a colpi di pistola durante una rapina in villa alla periferia di Perugia. Indagano i carabinieri. L’abitazione si trova in localita’ Ramazzano. Secondo una prima ricostruzione a compiere la rapina tre giovani ora ricercati. L’uomo ha cercato di reagire alla rapina ma e’ stato colpito mortalmente.

Si chiama Luca Rosi, 38 anni, impiegato di banca, la vittima di una rapina nella villetta dei genitori alle porte di Perugia.  L’uomo e’ stato colpito al tronco da diversi colpi di pistola. E’ morto nella villetta stessa nonostante un tentativo di rianimazione da parte del personale del 118.

E’ stato colpito da quattro colpi di pistola probabilmente di piccolo calibro il bancario ucciso la scorsa notte durante una rapina nella villetta dei genitori a Ramazzano di Perugia. I proiettili lo hanno raggiunto al petto e al fianco sinistro. Uno in particolare potrebbe avere raggiunto il cuore.   Un primo sopralluogo e’ stato compiuto la scorsa notte sul posto dal medico legale Annamaria Verdelli. Nei prossimi giorni e’ invece in programma l’autopsia disposta dal magistrato.

La rapina e’ stata compiuta in una villetta isolata, Circondata da pini. Subito dopo la rapina sfociata nell’omicidio sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Perugia che hanno perlustrato palmo a palmo l’area.

E’ il figlio del proprietario della villetta il trentottenne ucciso. All’omicidio ha assistito il nipote della vittima, di otto-nove anni, rimasto illeso. Il trentottenne si trovava ieri sera casualmente nella villetta.

Sono entrati nella villetta da una porta-finestra della cucina aperta probabilmente con un calcio i tre malviventi che hanno ucciso un trentottenne durante un tentativo di rapina in villa a Perugia. E’ quanto emerge dalle indagini dei carabinieri.

I malviventi hanno agito con il volto coperto. Per ragioni ancora non completamente chiarite l’uomo ucciso ha improvvisamente reagito. Uno dei malviventi gli ha quindi sparato alcuni colpi di pistola. Quanti esattamente sara’ stabilito dagli accertamenti medico-legali in corso.

I carabinieri stanno anche cercando di stabilire se ci siano collegamenti con un’altra rapina in villa compiuta sempre alla periferia di Perugia alcune settimane fa durante la quale una donna venne violentata.