Pesaro. Donne giovani e belle derubavano anziani in strada: 3 arresti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Luglio 2014 14:51 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2014 14:51
Pesaro. Donne giovani e belle derubavano anziani in strada: 3 arresti

Pesaro. Donne giovani e belle derubavano anziani in strada: 3 arresti

PESARO – Fingevano di vendere collane d’oro, avvicinavano gli anziani in strada e li derubavano per poi fuggire con un complice a bordo di una Bmw. Due donne, Elena Alexandru e Florentina Miclescu, e un uomo, Costantin Zabar, sono stati arrestati a Pesaro dopo un inseguimento da parte dei carabinieri che avevano colto i 3 in flagranza di reato.

Emy Indini sul Messaggero scrive:

“Il terzetto calava da Milano dove vivono in un campo nomadi per mettere a segno furti con destrezza inscenati davanti alla vittima a cui sottrarre la collana che indossava. Dopo le manette sono stati rinchiusi un giorno e mezzo nella cella di sicurezza nella caserma dei carabinieri di Pesaro, a cui ripetevano in continuazione di essere innocenti salvo poi fare dietrofront davanti al giudice e ottenere i benefici di legge con il patteggiamento. Risultato: un anno e 4 mesi con sospensione della pena”.

Giuseppe De Gori , capitano dei carabinieri, ha raccontato:

“«La banda era esperta e senza scrupoli. Se non fosse stato per l’occhio lungo di un carabiniere fuori servizio che li ha visti in azione e per il sangue freddo dei militari a bordo del Radiomobile che li hanno tallonati da Pesaro e Fano, i tre l’avrebbero per l’ennesima volta fatta franca»”.

Le donne avvicinavano gli anziani con un escamotage e poi fuggivano a bordo dell’auto in cui il complice le attendeva. Un carabiniere fuori servizio ha notato la scena e dato l’allarme:

“una delle due rumene si era avvicinata all’anziano per chiedergli se voleva acquistare una collana d’oro (finta) che aveva in mano. Nonostante il secco rifiuto del pensionato, la ladra ha cercato di fargliela indossare lo stesso mettendogli le mani attorno al collo. A quel punto gli ha sganciato la catena d’oro che portava e, dopo averlo ringraziato e distratto anche con un bacio da parte della complice, le due sono fuggite sulla Bmw. L’anziano si è accorto del furto solo quando gliel’ha fatto notare il carabiniere intervenuto in soccorso. Da lì, l’inseguimento da film e il rocambolesco arresto della banda al distributore di benzina di via Mattei a Fano”.