Pescara bimbo di un anno e 8 mesi in ospedale per aver ingerito droga

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2014 10:00 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2014 11:12
Pescara bimbo di un anno e 8 mesi in ospedale per aver ingerito droga

Pescara bimbo di un anno e 8 mesi in ospedale per aver ingerito droga

PESCARA – Ha ingerito della droga, cannabis e cocaina, ed è finito in ospedale, al Santo Spirito di Pescara, nel reparto di Rianimazione. Il bimbo, che ha un anno e otto mesi, è in gravi condizioni.

Figlio di due tossicodipendenti e con il padre, rom di 22 anni, in carcere, il piccolo è stato accompagnato in ospedale dalla madre, 20 anni. La donna ha raccontato ai medici che il figlio avrebbe raccolto un involucro a terra, nella zona del complesso ‘Ferro di Cavallo’ nel popoloso quartiere ‘Rancitelli’ di Pescara, e lo avrebbe ingerito.

Sul caso è stata aperta un’inchiesta. Si punta a capire come siano andate effettivamente le cose e se davvero i fatti siano avventi in strada.

Il piccolo è stato ricoverato giovedì mattina. Poco prima mamma e figlio erano stati in carcere per una visita al padre e marito. Poi la donna ha raccontato di essere andata con il bimbo nel quartiere di Rancitelli per incontrare alcuni conoscenti.

Lì, in strada, il bimbo avrebbe trovato a terra un involucro e ne avrebbe ingerito il contenuto. Sarebbe stata la donna ad accorgersi di quanto accaduto e ad accompagnare il piccolo in ospedale.