Pesce marcio spacciato per buono. Maxi sequestro vicino Napoli

Pubblicato il 9 Aprile 2009 17:12 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2009 17:12

La Guardia Costiera di Napoli ha sequestrato 15 tonnellate di prodotti ittici congelati scaduti, in un deposito a Casoria. I militari sono intervenuti prima che fossero applicate etichette contraffatte e i prodotti immessi sul mercato. Per esempio, a un polipo tailandese confezionato nel 2004 e commestibile fino al 2006, era stata applicata un’etichetta che ne dichiarava la scadenza nel 2010.

La cooperativa “Casa del pesce”, responsabile della frode, importava pesce ed altri prodotti alimentari di origine prevalentemente asiatica, che arrivavano al porto di Napoli stipati in container. Sul posto, gli ispettori dell’Asl Napoli 2 hanno trovato prodotti in avanzato stato di deterioramento, oltre che in cattivo stato di conservazione.