Piacenza, indagati i due organizzatori della manifestazione ma non per le botte al carabiniere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 febbraio 2018 12:49 | Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2018 13:33
Piacenza, botte al carabiniere: indagati i due organizzatori della manifestazione

Piacenza, botte al carabiniere: indagati i due organizzatori della manifestazione

PIACENZA – I due organizzatori della manifestazione di sabato a Piacenza, degenerata in scontri fra gli antagonisti e le forze dell’ordine, sono stati indagati a piede libero. La conferma arriva dalla Questura piacentina sulla base di una informativa trasmessa dalla Digos alla Procura. Rispondono di lesioni personali gravi, istigazione a delinquere, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, e della violazione dell’articolo 18 del Testo unico delle leggi di Pubblica sicurezza: mancata osservanza delle prescrizioni.

Ignoti rispondono invece di lesioni ai danni del brigadiere capo Luca Belvedere, accerchiato e picchiato durante le fasi della protesta. Il militare aggredito, in forza al 5/o reggimento Emilia-Romagna, ha subito una frattura scomposta della spalla.

Nel video che sta facendo il giro di internet si vede un carabiniere che cade a terra dopo una carica, viene accerchiato da alcuni manifestanti e ripetutamente colpito con calci, bastonate e sassi. Molti manifestanti si sono poi sparpagliati per le vie del centro storico.