Piacenza, coppia scomparsa. Testimone: “Massimo Sebastiani era nervoso, come se avesse qualcosa da nascondere”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2019 15:29 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2019 16:54
Piacenza, coppia scomparsa. Testimone: "Massimo Sebastiani era nervoso, come se avesse qualcosa da nascondere"

Un fermo immagine di Massimo Sebastiani mentre viene ripreso dalle telecamere di un’area di servizio di Carpaneto (foto ANSA)

PIACENZA – Sesto giorno di ricerche per Massimo Sebastiani, 45 anni, ed Elisa Pomarelli, 28, coppia di amici scomparsa a Piacenza. Intanto un racconto di un testimone apre spazio ad una nuova pista.

A quasi una settimana dalla scomparsa della coppia di amici, le ricerche proseguono senza sosta e grazie ad alcune tracce ritrovate, il campo base è stato spostato ancora più a monte, in una zona di campagna compresa fra i comuni di Lugagnano Val d’Arda e Morfasso, in provincia di Piacenza. Durante le indagini, la polizia ha interrogato il titolare dell’area di servizio di Carpaneto, dove è stato ripreso per l’ultima volta dalle telecamere Massimo Sebastiani. L’uomo racconta che in quell’occasione il 45enne appariva teso e nervoso, come se avesse qualcosa da nascondere e per giustificare la sua aria tetra aveva detto: “Elisa oggi non è voluta venire con me a fare un giro in campagna”. Questo dettaglio avrebbe fatto aprire alla Procura, un fascicolo per sequestro di persona.

Intanto ieri, venerdì 30 agosto, il padre dell’uomo, Dante Sebastiani, contadino 80enne in pensione, ha lanciato un appello al figlio: “Torna a casa da noi, e se hai fatto qualcosa di male pentiti“. Tra gli obiettivi dei soccorritori c’è soprattutto quello di individuare l’ipotetico rifugio, il ‘bunker’ di cui Sebastiani avrebbe più volte accennato agli amici nei giorni scorsi. (fonte ILPIACENZA)