Piacenza, litiga con la fidanzata e sfonda con un calcio la porta di vetro: 28enne muore dissanguato

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Aprile 2020 10:30 | Ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2020 13:18
Piacenza, litiga con la fidanzata e sfonda con un calcio la porta di vetro: 28enne muore dissanguato

Piacenza, litiga con la fidanzata e sfonda con un calcio la porta di vetro: 28enne muore dissanguato (foto Ansa)

PIACENZA – Ha sfondato con un calcio il vetro di una porta di casa. E’ morto così, dissanguato, Giorgio Simone, 28enne di origine pugliese, a Piacenza. La tragedia si è consumata nella tarda serata di giovedì 16 aprile, in un’abitazione vicino a Rivergaro, in Valtrebbia, dove il giovane conviveva con la fidanzata. 

Al culmine di una lite tra i due, fatale è stato il gesto di rabbia di lui: un frammento di vetro della porta si è accidentalmente conficcato nella gamba, recidendogli un grosso vaso sanguigno. 

Sul posto sono accorsi i sanitari del 118. Il 28enne è morto poco dopo il trasporto d’urgenza all’ospedale di Piacenza. Sulla salma è stata disposta l’autopsia. La procura di Piacenza ha conferito l’incarico al medico legale per accertare con precisione la causa del decesso, e ha aperto un fascicolo di indagine per atti relativi, al momento senza alcun iscritto nel registro degli indagati e senza ipotesi di reato. (Fonte: Ansa).