Piazza San Carlo, condannati a 10 anni i 4 della banda dello spray. Nella calca morirono 2 persone

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 maggio 2019 12:43 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2019 12:43
Piazza San Carlo, condannati a 10 anni i 4 della banda dello spray. Nella calca morirono 2 persone

Piazza San Carlo, condannati a 10 anni i 4 della banda dello spray. Nella calca morirono 2 persone (Foto Ansa)

TORINO – Sono stati condannati a dieci anni di carcere per omicidio preterintenzionale i quattro giovani maghrebini accusati di aver scatenato il panico in piazza San Carlo a Torino la sera del 3 giugno 2017 spruzzando spry urticante tra la folla per rapinare i tifosi in piazza durante la proiezione su maxi schermo della finale di Champions League Juventus-Real Madrid. Nella calca ci furono 1.672 feriti e due donne morirono in seguito alle lesioni riportate durante il fuggi-fuggi generale. 

Il giudice per l’udienza preliminare, al termine di un rito abbreviato, ha inflitto 10 anni, 4 mesi e 20 giorni di reclusione a Sohaib Bouimadaghen (soprannominato “Budino”), a Hamza Belghazi e a Mohammed Machmachi, di 21, 20 e 21 anni; per Aymene El Sahibi, 22 anni, considerato autore di un minor numero di furti, la pena è di 10 anni, 3 mesi e 24 giorni.

A perdere la vita furono Erika Pioletti, di Domodossola, e la torinese Marisa Amato. I quattro imputati sono detenuti. La giudice, per motivi di procedura, alla lettura della sentenza ha ripristinato l’ordine di custodia cautelare in relazione al decesso della Pioletti. 

“Mi aspettavo qualcosa di diverso e di meglio e rimango convinto della nostra ricostruzione dei fatti: non ci fu la rapina all’origine della tragedia”: questo il commento dell’avvocato Basilio Foti. “Leggeremo le motivazioni e faremo appello. Questa non è giustizia”. (Fonte: Ansa)