Piazza San Carlo, il marocchino nega le accuse: “Non ero lì, arrivai dopo”

di Redazione blitz
Pubblicato il 17 aprile 2018 16:17 | Ultimo aggiornamento: 17 aprile 2018 16:17
piazza san carlo spray

Piazza San Carlo, il marocchino nega: “Non ero lì, arrivai dopo”

TORINO – E’ stato interrogato questa mattina, 17 aprile, in carcere a Cuneo, Aymene Es Sabihi, uno dei componenti della ‘banda dello spray’ arrestato dalla polizia di Torino per furti e rapine messe a segno in Italia e all’estero.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Il giovane, 19 anni, nato in Marocco e residente a Torino, la sera 3 giugno 2017 si trovava in piazza San Carlo insieme ad altri membri della gang. “Al momento – spiega il suo difensore, l’avvocato Basilio Foti – non gli è stata avanzata nessuna contestazione che abbia a che fare con ciò che è accaduto in piazza San Carlo”.

Il ragazzo ha ammesso di aver partecipato ai furti e alle rapine. “Con piazza San Carlo non c’entro nulla – ha detto – Sono arrivato dopo la partita”. A due degli amici che quella sera Aymene raggiunse in piazza, la Procura contesta, tra gli altri, il reato di morte in conseguenza di altro delitto e le lesioni.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other