Il Piemonte è al momento il “grande malato”: 356 positivi ogni centomila abitanti, più della Lombardia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2020 9:57 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2020 9:57
Il Piemonte è al momento il "grande malato": 356 positivi ogni centomila abitanti, più della Lombardia

Piemonte, anziano accompagnato per un ricovero (Ansa)

ROMA – Più della Lombardia, più dell’Emilia Romagna, è il Piemonte al momento il grande malato, la Regione che preoccupa di più, la Regione dove in queste ore è più facile contrarre il virus.

Il Piemonte è la prima regione per positivi al coronavirus in rapporto al numero di abitanti. Si tratta di 355,9 casi ogni 100mila abitanti, più del doppio della media Italia di 175,4. Al secondo c’è la Lombardia, con 342,7, seguita dall’Emilia Romagna (276,9), dalla Liguria (221,5) e dal Veneto (192,3).

Dal primo di aprile, infatti, l’indice di positivi su 100.000 abitanti è cresciuto in Italia del 31,4%, mentre in Piemonte l’incremento è stato dell’83,1%, in Lombardia del 33,8%, in Liguria del 29,8%, in Veneto del 14,7% e in Emilia Romagna del 7,4%

Una progressione che ovviamente impatta sulle prospettive di risalita della curva dei contagi in concomitanza con la prossima riapertura della Fase 2: i nuovi casi aumentano infatti al ritmo del 2,5% al giorno (la Lombardia al 2%, l’Emilia all’1%).

Torino sta rapidamente scalando la classifica di provincia più contagiata d’Italia (è terza, ha superato Bergamo), mentre Alessandria, con 755 casi ogni 100 mila abitanti, registra il doppio della media regionale.

“Il Piemonte è terzo per ricoverati in terapia intensiva – segnala La Stampa -, ma i posti occupati si sono pressoché dimezzati negli ultimi giorni, da 460 a 217. Ed è la terza regione per decessi registrati, eppure da quindici giorni consecutivi tallona la Lombardia”. (fonti La Stampa, Ansa)