Cronaca Italia

Pierfrancesco Orlando morto per infezione: cadde con auto nel canale 20 giorni fa

auto-canale

Finì con l’auto nel canale, Pierfrancesco Orlando morto dopo 20 giorni per l’acqua contaminata (foto d’archivio Ansa)

FABBRICO – Pierfrancesco Orlando, un operaio di 21 anni è morto molto probabilmente per aver ingerito acqua contaminata da batteri, dopo essere finito con la sua auto in un canale di bonifica a Fabbrico, provincia di Reggio Emilia.

Lo riporta La Gazzetta di Reggio. Il giovane, originario di Foggia, non aveva avuto conseguenze ortopediche nell’incidente, avvenuto la mattina del 13 dicembre in via Naviglio. Lui stesso era uscito autonomamente dalla vettura finita fuori di strada.

Orlando era stato poi portato all’ospedale di Guastalla ed erano però presto emersi gravi problemi respiratori, quindi era stato trasferito all’ospedale Maggiore di Parma. Nonostante le cure e anche un intervento chirurgico, il 21enne, che da alcuni mesi lavorava alla Landini Tractor di Fabbrico, nel pomeriggio del 31 dicembre è deceduto. Il corpo è stato messo a disposizione della magistratura per l’esame medico legale per accertare le esatte cause della morte.

I familiari di Francesco Orlando, riportava sempre la Gazzetta di Reggio, hanno presentato unadenuncia per lesioni, ipotizzando la scarsa sicurezza della strada, ma anche per un’altra ragione: “Mio fratello ha un’infezione rara – prosegue il fratello –. I virus e i batteri presenti nell’acqua che mio fratello ha inalato non sono semplici virus di acqua sporca di canale, ma potrebbero derivare da scarichi fognari e industriali”.

Difesi dall’avvocato Giovanni Longo sono determinati a fare chiarezza: “Pierfrancesco viene sottoposto a dialisi per combattere l’infezione – spiega l’avvocato –. Ha subito danni ai polmoni e al momento è attaccato a un respiratore artificiale. Secondo i medici questi danni non possono essere stati provocati dalla sola melma”.

To Top