Cronaca Italia

Pierluigi Bersani operato a Parma per una emorragia cerebrale

Pierluigi Bersani ricoverato in ospedale dopo malore

Pier Luigi Bersani (LaPresse)

PIACENZA – L’ex segretario del Pd, Pier Luigi Bersani è stato colpito da un grave malore la mattina del 5 gennaio.

Intorno alle 11 è arrivato al Pronto Soccorso di Piacenza accompagnato dalla moglie e dal fratello. Accusava un malessere e attacchi di vomito. I sanitari lo hanno sottoposto ad accertamenti e dall’esame della tac è emerso un problema cerebrale grave.

Bersani, che non ha perso conoscenza, è stato immediatamente trasferito all‘ospedale Maggiore di Parma, nel reparto di neurochirurgia, a bordo di un mezzo del 118.

L’ex ministro, 62 anni, è lucido e non ha mai perso conoscenza. All’ospedale di Parma è stato sottoposto ad ulteriori controlli medici e sottoposto ad un intervento chirurgico.

Come ha spiegato il portavoce di Bersani, Stefano Di Traglia, al Corriere della Sera, la tac a cui è stato sottoposto all’ospedale di Piacenza prima del trasferimento a Parma, avrebbe evidenziato una lieve emorragia cerebrale.

Il segretario del Pd, Matteo Renzi, su Twitter, ha espresso subito sostegno all’ex segretario Pd colto da malore.

Un abbraccio fortissimo a Pier Luigi Bersani”.

Sempre su Twitter, vari membri della segreteria, da Pina Picierno a Alessia Morani, hanno subito incoraggiato Bersani a superare il momento difficile.

Solidarietà sempre su Twitter anche da Maurizio Gasparri di Forza Italia, vice presidente del Senato:

“Totale solidarietà a Bersani, viene dal territorio e della militanza,ognuno ha le sue idee, la stima è per un vero politico non un guitto”. 

Ed anche da Stefania Giannini, segretario di Scelta Civica:

“Esprimo la mia personale vicinanza e quella di Scelta Civica a Pierluigi Bersani e alla sua famiglia in questo momento di sofferenza e difficoltà. Attendiamo con fiducia che da Piacenza arrivino notizie positive e confortanti sullo stato di salute dell’ex leader del Pd e mi auguro che il politico Bersani, possa tornare rapidamente a dare il suo importante contribuito al Paese”.

L’ex candidato premier si è sentito male nella sua casa di Piacenza intorno alle 10, poi un’ora dopo è arrivato al Pronto Soccorso della stessa città accompagnato dalla moglie e dal fratello. Accusava capogiri e attacchi di vomito. I sanitari lo hanno sottoposto ad accertamenti e dall’esame della Tac è emerso un problema cerebrale. Bersani è stato immediatamente trasferito all’ospedale Maggiore di Parma, nel reparto di neurochirurgia, a bordo di un mezzo del 118.

In ospedale, al capezzale di Bersani, sono arrivati alcuni esponenti del Pd locale, il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli e l’assessore regionale Alfredo Peri. Con lui anche Maurizio Migliavacca. Dopo che si è diffusa la notizia del ricovero di Bersani a Parma, sono state decine le chiamate giunte ai centralini dell’ospedale Maggiore anche da parte di cittadini che chiedevano notizie sulle sue condizioni di salute. 

 

To Top