Pietro Pacciani, ossa spostate in una fossa comune segreta: troppi tombaroli le volevano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 aprile 2018 13:09 | Ultimo aggiornamento: 26 aprile 2018 13:09
Pietro Pacciani, ossa spostate in una fossa comune segreta: troppi tombaroli le volevano

Pietro Pacciani, ossa spostate in una fossa comune segreta: troppi tombaroli le volevano

FIRENZE – Qualcuno vuole rubare le ossa di Pietro Pacciani. I resti del mostro di Firenze infatti non sono mai stati rivendicati da nessuno. Nessuno si è mai fatto avanti dopo la sua morte, 20 anni fa. Sepolto nel cimitero di Mercatale, vicino Firenze, le sue ossa sarebbero preda ambite dei tombaroli. Un cimelio macabro da rivendere a chissà quale appassionato del killer delle coppiette.

Secondo quanto riportato da La Nazione, talmente tanti tombaroli avrebbero preso di mira le ossa di Pacciani, che il Comune è stato costretto a prendere una decisione drastica. Spostarle in una fossa comune segreta, nota solo a due persone che lavorano nel cimitero.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Come scrive Amadore Agostini per La Nazione:

Per un periodo è stata una caccia spietata al ‘feticcio’. Sembra addirittura che qualcuno avesse cercato di assoldare dei ‘tombaroli’ per accaparrarsi un pezzetto dei resti.

Adesso tutto questo non sarà più possibile. Nel segreto più assoluto tutti i resti che erano stati provvisoriamente alloggiati nell’ossario del cimitero di San Casciano in attesa delle richieste ‘legittime’, sono stati dispersi in un luogo segreto del cimitero di Mercatale. Circa due anni fa è stata aperta una botola in un’area segreta del cimitero, area grande come una stanza, e le ossa rovesciate a casaccio all’interno. Poi la zona è stata ‘rimescolata’ a colpi di pala. Quindi la botola è stata richiusa e non più aperta. Solo gli addetti di polizia mortuaria, due, sanno dove sono i resti. Comunque non più recuperabili.