Cronaca Italia

Pieve di Soligo, bimba rischia di soffocare: carabiniere al telefono la salva

pieve-di-soligo

Pieve di Soligo, bimba rischia di soffocare: carabiniere al telefono la salva

TREVISO – Una bimba di appena 3 anni ha rischiato di morire soffocata con una caramella. La mamma disperata ha telefonato al 112 e un carabiniere è riuscito ad evitare il peggio spiegandole cosa fare per salvare la sua bambina. Il militare è rimasto al telefono con la donna mentre l’ambulanza arrivava a casa e quando gli operatori del 118 sono giunti, la mamma era riuscita ad aiutare la bimba.

Il quotidiano Il Gazzettino scrive che l’episodio è avvenuto in una casa di Pieve di Soligo intorno alle 18.30 del 5 dicembre. La piccola ha iniziato a soffocare per via di una caramella e così la mamma spaventata ha cercato aiuto chiamando il 112:

“A salvarla con indicazioni precise è stato un carabiniere al telefono: alle 18.30 mamma della piccola di Pieve di Soligo ha chiamato allarmata perché la bambina si stava soffocando con la caramella. “Non respira, è cianotica, sembra non cosciente”. Al 112, a Vittorio Veneto, il carabiniere – un appuntato – si mette in contatto con il 118. Si precipitano le ambulanze, ma intanto, il carabiniere dice alla mamma come fare per disostruire la gola e le manovre di disostruzione. Alla fine ce la fa, la bimba riprende a respirare e quando arriva ambulanza sta già bene”.

To Top