Pieve di Teco (Imperia): la variante della statale 28, inaugurata il 4 aprile, è inagibile

Pubblicato il 5 Aprile 2011 19:31 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2011 19:37

PIEVE DI TECO (IMPERIA) – Sarebbe inagibile la variante di Pieve di Teco (Imperia) della statale 28 inaugurata il 4 aprile in Liguria dal presidente dell’Anas Pietro Ciucci con una cerimonia a cui hanno partecipato tra l’altro il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, e l’ex ministro Claudio Scajola. Ne ha dato notizia il Fatto Quotidiano.

Stando a quanto pubblicato, lungo una galleria della variante mancano infatti le vie di fuga, come avrebbero rilevato in una ispezione del 31 marzo tre commissari per il collaudo. La variante di Pieve di Teco è un’opera costata 50 milioni di euro per un tratto lungo circa 2.300 metri, di cui 1.830 in galleria e 180 su un viadotto.