Pieve Vergonte, precipita ultraleggero: feriti gravi l’ex sindaco di Domodossola e un dirigente della polizia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Novembre 2019 18:38 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2019 18:39
Pieve Vergonte, Ansa

I Vigili del fuoco in azione nella zona – siamo a Megolo, frazione di Pieve Vergonte – dove è precipitato l’ultraleggero (foto Ansa)

ROMA – Un ultraleggero è precipitato nella mattinata di venerdì 29 novembre, intorno alle 11, in Val d’Ossola. L’incidente è avvenuto nella zona di Megolo, frazione di Pieve Vergonte. Il piccolo velivolo aveva a bordo due persone. Tutte e due ora versano in gravi condizioni.

Uno dei due feriti, Giovanni Fornaroli, in passato sindaco di Domodossola e da molti anni appassionato di volo, era stato portato in un primo tempo all’ospedale di Domodossola, ma le sue condizioni in queste ultime ore sembrano essere peggiorate.

All’ospedale Maggiore di Novara c’è anche l’altro ferito: si tratta di Gilberto Capparella, dirigente della polizia di Verbania, le cui condizioni erano apparse subito gravi.

La dinamica dell’incidente: il decollo, il giro di ricognizione e poi lo schianto.

L’ultraleggero con i due piloti a bordo, questa è una prima ricostruzione degli avvenimenti, era da poco decollato ma dopo un primo giro di ricognizione è immediatamente caduto al suolo. Sono stati i due piloti, ancora coscienti, a chiedere aiuto e a dare l’allarme. Sull’accaduto ora indaga la Procura della Repubblica di Verbania per stabilire le cause dell’incidente. 

Ora non resta che aspettare le prossime ore.

Fonte: Ansa.