Pinerolo, riapre “l’asilo degli orrori” dopo il sequestro: tornano a scuola 18 bambini

Pubblicato il 17 Novembre 2010 19:36 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 19:42

Sono 18 le famiglie che hanno portato i propri figli, fra gli otto mesi e i tre anni, oggi all’asilo nido ”Il paese delle meraviglie” di Pinerolo (Torino): il 17 novembre è stato il primo giorno di riapertura dopo il sequestro dell’11 novembre per i presunti maltrattamenti subiti dai bambini.

Il sindaco di Pinerolo, Paolo Covato, che ha ricordato che la gestione della struttura ora affidata al Comune e che si tratta comunque di un dato parziale: ”Siamo soltanto all’inizio e confidiamo che, visto che il servizio è ufficialmente riaperto, presto altre famiglie possano ricominciare a usufruirne. Il nostro sforzo è stato massimo per venire incontro alle esigenze delle famiglie”.

La gestione del servizio è svolta, tramite tre educatrici, due inservienti e una cuoca, dalla cooperativa L’Aquilone, individuata dal Comune. Il sindaco Covato resta invece custode giudiziario della struttura, che è formalmente sotto sequestro.