Pinza nella pancia per 15 mesi. 7 volte a pronto soccorso. Nessuno se ne accorge

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Maggio 2014 14:57 | Ultimo aggiornamento: 1 Maggio 2014 14:57
Pinza nella pancia per 15 mesi. 7 volte al pronto soccorso. Nessuno se ne accorge

Pinza nella pancia per 15 mesi. 7 volte al pronto soccorso. Nessuno se ne accorge

VERCELLI – Un’operazione che diventa un calvario di 15 mesi. Perché i medici dimenticano un ferro chirurgico e delle garze nella pancia della pazienze. E perché in sette visite al pronto soccorso nessuno si accorge di cosa faceva star così male quella donna. E’ la storia di una donna di 49 anni di Vercelli.

Storia che inizia nel 2012 con un intervento di “laparotomia” per togliere un fibroma dall’utero. L’intervento va bene e 5 giorni dopo la donna esce dall’ospedale. Sembra tutto finito e invece è l’inizio di un nuovo calvario. Iniziano i dolori all’addome.

La donna si presenta per ben sette volte al pronto soccorso, ma viene sempre dimessa senza che il ferro – un retrattore intestinale di 30 centimetri – e le garze vengano notate. Solo all’ottava visita al pronto soccorso, viene prescritta una tac, che mostra la presenza del ferro nell’addome. L’intervento per la rimozione viene  eseguito il 9 febbraio scorso. Due mesi dopo la donna denuncia e le indagini sono ora affidate ai Nas di Torino.

“E’ stato un miracolo che la nostra assistita sia sopravvissuta”, dicono i legali della donna.