Cronaca Italia

Pioggia e maltempo da Nord a Sud: a Venezia acqua alta record

venezia-acqua-alta-ansa

A Venezia acqua alta da record per la pioggia di queste ore (foto Ansa)

ROMA – Il maltempo invade l’Italia da Nord a Sud: a Venezia acqua alta da record, il livello toccato di 127 centimetri non veniva registrato da 4 anni. In Piemonte bloccati i collegamenti con la Francia in provincia di Cuneo. Tantissimi disagi anche in Campania e Calabria.

Venezia: acqua alta da record.

Ha toccato una punta massima di 127 centimetri, uno in più rispetto alla segnalazione iniziale, la marea registrata questa notte alle 23.50 a Venezia. Lo rileva il Centro maree del Comune sottolineando che la rilevazione è stata effettuata al mareografo di Punta della Salute. E’ da qualche anno che non si verificava un fenomeno di questa intensità: l’ultima volta che si sono registrati valori superiori ai 125 centimetri è stato il 12 febbraio 2013, giorno in cui la marea ha raggiunto i 143 centimetri. Il fenomeno è stato causato da una forte perturbazione che ha generato una saccatura sul golfo di Genova, all’origine dei venti di scirocco che hanno interessato il mare Adriatico. Le previsioni meteorologiche avevano ipotizzato il progressivo intensificarsi della forza del vento che avrebbe dovuto bruscamente interrompersi al passaggio della perturbazione. Ciò non è avvenuto e il vento ha continuato a soffiare a circa 60 chilometri l’ora oltre il limite orario previsto. Il perdurare del vento ha causato il progressivo innalzamento del livello del mare.

Piemonte: chiusi i collegamenti con la Francia.

Disagi, a causa del maltempo, sulle strade che collegano l’Italia e la Francia attraverso la provincia di Cuneo. Il tunnel di Tenda, sulla strada statale 20, che collega la val Vermenagna alla val Roja, è stato provvisoriamente chiuso al traffico in entrambe le direzioni a causa di un incidente tra mezzi pesanti accaduto intorno alle 6 di questa mattina sul lato francese. Situazione analoga sul colle della Maddalena, in valle Stura, dove un mezzo pesante si è bloccato di traverso sulla carreggiata. Al momento non sono noti i tempi di riapertura di entrambi i collegamenti.

Salerno: automobilisti bloccati dall’acqua.

E’ stata una notte di duro lavoro per i vigili del fuoco del comando provinciale di Salerno che hanno effettuato numerosi interventi a causa del maltempo che si è abbattuto sul capoluogo ed in provincia. Sono stati oltre una trentina gli interventi per trarre in salvo alcuni automobilisti rimasti bloccati nei sottopassi ferroviari allagati. La forte pioggia ha causato allagamenti anche nell’agro noverino sarnese dove si sono registrati degli smottamenti. I pompieri sono impegnati in queste ore ad Angri per una frana. Problemi di transitabilità si sono registrati nel corso della notte anche sul raccordo autostradale Avellino-Salerno con allagamenti delle carreggiate. Anche in costiera amalfitana si è avuto uno smottamento nel territorio di Positano. Oggi le scuole resteranno chiuse ad Angri e Nocera Inferiore, dopo le ordinanze emanate dai sindaci.

Reggio Calabria: nubifragio, allagamenti e incidenti.

Un violento nubifragio si è abbattuto all’alba di stamani a Reggio Calabria. Una grande quantità di pioggia è caduta tra le 4 e le 7 del mattino, provocando allagamenti, tombini saltati e vari incidenti. In Viale Europa, un’auto si è ribaltata a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia e da detriti finiti sulla carreggiata. In via San Pietro un’altra auto è rimasta incastrata dentro un tombino, reso invisibile dall’allagamento della strada, scoperchiatosi per la forte pressione dell’acqua. La situazione più grave si registra in Piazza della Pace, zona sud della città, dove, proprio accanto allo stadio, si ripetono gli allagamenti nella zona bassa della piazza. Le forti piogge hanno creato in poco tempo un lago che ha completamente coperto alcune automobili parcheggiate. Gli abitanti di alcuni condomini sono rimasti bloccati in casa, e sono in attesa dell’intervento dei Vigili del Fuoco. La zona, nonostante i lavori realizzati dal Comune, per un migliore sistema di deflusso delle acque, in caso di forti piogge rimane completamente isolata. La situazione appare in miglioramento anche se il cielo è coperto e la pioggia potrebbe riprendere a cadere.

To Top