Piogge e freddo: autunno arriva con quasi un mese di ritardo

Pubblicato il 7 ottobre 2012 13:18 | Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2012 13:18

ROMA – Con quasi un mese di ritardo arriva l’autunno. Dimentichiamoci del caldo e del bel sole di questi giorni, da lunedì una debole perturbazione atlantica, la prima di ottobre, attraverserà rapidamente da Nord a Sud l’Italia portando piogge e temperature in forte calo.

Dopo un weekend con clima piuttosto mite, lunedì un nuovo nucleo di aria fresca proveniente dai Balcani spingerà venti orientali un po’ più freschi sull’Italia, che faranno calare le temperature soprattutto sul versante adriatico, riportandole così su valori tipici di inizio autunno. In particolare, le temperature massime faticheranno a superare i 20 gradi al Nord e sulle regioni adriatiche.

Lunedì sono previsti 21 gradi a Milano, 20 a Torino, 19 a Venezia e Ancona. Al Centrosud andremo invece ancora oltre i 25 gradi: a Firenze e Grosseto, per esempio, sono previsti 25 gradi. A Roma toccheremo 24 gradi, a Napoli 25 gradi. Punte fino a sfiorare 28 gradi al Sud e nelle Isole: 26 gradi a Palermo, Cagliari e Sassari, addirittura 28 gradi a Crotone.

E martedì il calo termico interesserà anche il resto del Centrosud, in particolare il versante tirrenico. L’aria fresca proveniente dai Balcani, in arrivo domani sul nostro Paese, determinerà così considerevoli sbalzi termici sulle nostre regioni. Ecco alcuni esempi: ad Ancona passeremo dai 23 gradi di oggi ai 18 di martedì, a Bari da 27 gradi a 22 gradi, a Crotone da 28 a 25, a Lecce da 25 a 22. Da Nord a Sud ci riporteremo così su temperature normali per il periodo: valori di inizio autunno.

La settimana che inizierà lunedì vedrà anche tempo molto variabile. Nella maggior parte delle regioni italiane ci sarà una sostanziale alternanza di annuvolamenti e schiarite. Fino a giovedì, inoltre, le precipitazioni saranno ben poche e, laddove presenti, avranno forma per lo più isolata.