Pisa, Andrea Nobilini ucciso ad un passaggio a livello: si cerca il treno che l’ha travolto

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Novembre 2019 22:38 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2019 22:38
Pisa, Andrea Nobilini ucciso ad un passaggio a livello: si cerca il treno che l'ha travolto

(Foto d’archivio Ansa)

PISA – Si cerca di risalire al treno che giovedì 21 novembre a Pisa ha travolto e ucciso Andrea Nobilini, studente di medicina di 20 anni.

La Polizia ferroviaria sta lavorando per rintracciare il convoglio che all’alba di giovedì ha investito il giovaneo di origini bresciane mentre, all’altezza di un passaggio pedonale, stava attraversando la ferrovia di ritorno a casa da una festa.

Sul treno merci analizzato nell’immediatezza del ritrovamento del cadavere non sono stati trovati “indizi utili”. Per questa ragione la Polizia ferroviaria ha richiesto il numero identificativo dei treni di passaggio dall’alba sulla Pisa-Lucca e ha avviato nuove indagini. Fino ad ora sono stati controllati otto treni e al vaglio degli inquirenti dovrebbero passarne almeno altri due.

La difficoltà, ammessa dagli stessi investigatori, è quella di trovare segni dell’impatto sulle carrozze. Nobilini, infatti, è stato travolto lateralmente e poi scaraventato sulla massicciata senza venir risucchiato dalla corsa del treno. Il particolare farebbe pensare che il macchinista non si sia accorto di nulla, proseguendo la sua corsa lungo la linea. In questo senso, tra l’altro, il maltempo e la pioggia potrebbero aver cancellato anche eventuali indizi lasciati sul ferro delle carrozze.

L’autopsia disposta dalla Procura di Pisa verrà eseguita sabato e potrebbe dare indicazioni importanti sulla dinamica dell’incidente e magari fornire ulteriori dettagli da poter confrontare con i rilievi eseguiti sulle carrozze dei treni passati tra l’alba e le sette di mattina sulla Pisa-Lucca.

Intanto sia a Brescia che a Pisa gli amici di Andrea Nobilini hanno accolto la notizia della tragedia con commozione. Grande appassionato di basket, dopo il diploma all’istituto Copernico di Brescia è giunto a Pisa un anno fa per frequentare l’università alla facoltà di medicina. (Fonte: Agi)