Pisa. Gamba umana decomposta trovata nel fiume Arno: giallo a Calcinaia

Pubblicato il 17 Marzo 2013 18:55 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2013 18:58
Pisa, gamba umana decomposta nell'Arno

Pisa, gamba umana decomposta nell’Arno

PISA – Una gamba umana in avanzato stato di decomposizione è stata trovata in un canneto lungo una sponda dell’Arno a Calcinaia, in provincia di Pisa. I resti umani, presumibilmente di un uomo, sono stati avvistati il 16 marzo da un passante che ha poi chiamato i carabinieri. Gli agenti hanno presi in consegna i resti e li hanno inviati all’istituto di Medicina legale di Pisa dove lunedì 18 marzo saranno esaminati.

Secondo una prima ipotesi dei carabinieri, si tratterebbe di un pezzo di femore ancora attaccato al ginocchio e di una tibia con ancora una scarpa infilata, un modello sportivo. Le ossa potrebbero essere rimaste in acqua molto tempo e sarebbero riaffiorate quando il livello del fiume si è abbassato dopo le piene dei giorni scorsi.

Gli investigatori stanno esaminando le denunce di persone scomparse per dare un’identità ai resti, ma saranno le analisi scientifiche e anatomopatologiche a fornire indicazioni utili per dare una spiegazione al ritrovamento. Non è escluso che le ossa siano state trasportate a valle per chilometri dalle piene dei giorni scorsi prima di incagliarsi nel fondale melmoso del canneto vicino a Calcinaia. Sotto esame i casi di persone finite in Arno i cui corpi non sono stati ritrovati.