Pisa, morto l’agente Raffaele Di Terlizzi: salvò i pazienti dell’ospedale da incendio portandoli in spalla

di Daniela Lauria
Pubblicato il 10 marzo 2019 20:14 | Ultimo aggiornamento: 10 marzo 2019 20:18
Pisa, morto l'agente Raffaele Di Terlizzi: salvò i pazienti dell'ospedale da incendio portandoli in spalla

Pisa, morto l’agente Raffaele Di Terlizzi: salvò i pazienti dell’ospedale da incendio portandoli in spalla

PISA – Sette mesi fa si è ammalato e nelle ultime settimane le sue condizioni di salute sono precipitate. Se ne è andato così l’agente Raffaele Di Terlizzi, 45 anni, originario di Bari ma da tempo in servizio a Pisa. Di Terlizzi era balzato agli onori delle cronache nel 2001 quando salvò da un incendio 15 malati ricoverati all’ospedale di Cisanello, caricandoseli in spalla.

Una impresa valorosa che nel 2004 gli valse la medaglia di bronzo al valore civile, assegnatagli dal Capo della Polizia. Raffaele Di Terlizzi era assistente capo coordinatore della Squadra Volante di Pisa. Tra i colleghi era molto stimato per il suo alto senso di appartenenza al corpo e per la sua abnegazione. 

In una nota la Questura di Pisa lo ricorda così: “Per i colleghi che hanno avuto l’onore di lavorare con lui rimane indelebile il ricordo di un amico sempre pronto a tenderti la mano e di un poliziotto dotato di grande umanità, oltre che di grandi doti investigative; sempre operativo ma capace, al contempo, con le proprie qualità comunicative, di risolvere molte situazioni rischiose con il semplice utilizzo della parola e con l’elevata capacità di ascolto. Negli interventi con soggetti in stato di agitazione, spesso anche armati, i colleghi si affidavano a lui proprio perché era in grado di disinnescare l’aggressività e stemperare la tensione delle persone semplicemente ascoltandole e parlandoci, senza ricorrere alla forza”.

I funerali saranno celebrati lunedì 11 marzo alle 15,30 nella chiesa Sacra famiglia nel quartiere di Pisanova.

Fonte: Il Tirreno