Pisa, neonato morto per airbag scoppiato. I genitori indagati per omicidio colposo

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Febbraio 2020 15:53 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2020 15:53
Pisa, neonato morto per airbag scoppiato. I genitori indagati per omicidio colposo

Incidente a Pisa: scoppia airbag, muore neonato. Indagati i genitori (Foto d’archivio Ansa)

PISA – Domenica sera l’airbag della loro auto è scoppiato uccidendo il loro bimbo, di due mesi appena. Ora entrambi i genitori sono indagati per omicidio colposo. La notizia, riportata dal quotidiano il Tirreno, è stata confermata dalla Procura di Pisa precisando che si tratta di un atto dovuto “in relazione agli accertamenti peritali disposti”. Ossia l’autopsia sul corpo del neonato e la perizia sul funzionamento dell’airbag.

La tragedia si è consumata domenica sera, nei pressi di un semaforo alla periferia di Pisa. Il piccolo si trovava all’interno dell’ovetto collocato sul sedile anteriore di una Citroen Berlingo condotta dal padre, di 38 anni. Al momento dell’impatto con un’altra auto che si trovava davanti e che aveva appena tamponato un altro veicolo, il dispositivo di sicurezza è esploso provocando la morte del bimbo. 

Oltre al padre è indagata anche la madre, che si trovava seduta sul sedile posteriore insieme ad un altro figlio. Il piccolo Brandon, morto poche ore dopo l’incidente, ha riportato un trauma cranico e uno toracico, che non gli hanno lasciato scampo. 

Ora i consulenti dovranno accertare se l’apertura dell’airbag sia dovuta a un malfunzionamento o a una condotta negligente. A pesare, secondo quanto riferisce il Tirreno, sarebbe la valutazione della mancata disattivazione dell’airbag del lato passeggero dopo aver sistemato sul sedile del passeggero l’ovetto con il piccolo. 

Fonte: Ansa, Il Tirreno