Pistola taser per la Polizia come in Usa, via ai test in 6 città: una scossa che immobilizza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 marzo 2018 10:21 | Ultimo aggiornamento: 23 marzo 2018 10:25
Pistola taser, inizia la sperimentazione: in sei città l'arma della polizia che immobilizza

Pistola taser per la Polizia come in Usa, via ai test in 6 città: una scossa che immobilizza

ROMA – La Polizia si dota di una nuova arma, la pistola taser: si tratta di una pistola elettrica che attraverso una scarica immobilizza la persona individuata come potenziale pericolo evitando il corpo a corpo, la colluttazione fisica.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Il modello di pistola taser X2 al momento sarà in dotazione alla polizia di sei città, nel programma di sperimentazione avviato il 20 marzo con la circolare firmata dal capo della direzione anticrimine, il prefetto Vittorio Rizzi: si inizia con Milano, Brindisi, Caserta, Catania, Padova e Reggio Emilia.

La sperimentazione, in ogni caso, non sarà una procedura rapida, l’estensione dell’uso della pistola taser su tutto il territorio nazionale prenderà tempo, per la formazione degli addetti (anche i Carabinieri) visto che in Italia è una novità assoluta.

La pistola taser X2 funziona attraverso il rilascio di una scarica elettrica di intensità regolare e durata controllata di cinque secondi. Può sparare da una distanza fino a sette metri, per colpire il bersaglio il sistema di mira prevede un doppio puntatore laser.

Ogni operatore avrà sulla propria divisa una particolare telecamera a colori ad alta definizione — dotata anche di visione notturna — che si accende automaticamente non appena viene tolta la sicura dell’arma, così da controllarne l’operato. (Fiorenza Sarzanini, Corriere della Sera)