Pizzoli (L'Aquila). La vittima dello stupro: “Tanta rabbia, forse andrò via dall’Italia”

Pubblicato il 9 Giugno 2012 18:06 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2012 20:38

L'AQUILA – ''Provo tanta rabbia e amarezza, stavo cercando di riorganizzare la mia vita, magari spostandomi in una citta' che non fosse L'Aquila, ma alla luce di questo fatto valutero' seriamente la possibilita' di trasferirmi in un Paese che non sia l'Italia''. Cosi' la studentessa laziale stuprata nella notte tra l'11 e il 12 febbraio scorsi in una discoteca dell'Aquilano sulla concessione degli arresti domiciliari al suo aggressore, il 21enne Francesco Tuccia, accusato di violenza sessuale e tentato omicidio.